I nostri prodotti

codice: 10.09/TEL08 - 10.09/GSM08Telesoccorso 2W


SOLO 2 FILI!



Dopo aver maturato un'esperienza ventennale nel settore dei telesoccorsi per ascensori CMF presenta la nuova versione del sistema di telesoccorso per ascensore conforme alla nuova norma EN 81-28:2016 e alle norme EN 81-70, EN 81-20/50, per collegamento telefonico PSTN ( linea fissa ) o su rete GSM/GPRS. Il collegamento GSM è garantito da moduli di ultima generazione che consentono, oltre all’utilizzo delle classiche SIM fisiche, l’utilizzo di SIM virtuali le quali hanno come caratteristica principale la possibilità di scegliere il gestore che in loco ha la migliore copertura di segnale.
Il collegamento ai terminali vivavoce utilizza SOLO 2 fili non polarizzati per voce, segnalazioni ed alimentazione..

Le dimensioni compatte dell'unità di controllo (35 x 120 x 101 mm) sono state pensate per un inserimento facile nel quadro di comando tramite aggancio ad una guida DIN 35 mm
I moduli vivavoce porter ad elevata qualità audio dello spessore di soli 12 mm si integrano perfettamente nella bottoniera di cabina,con possibilità di collegare led o pittogrammi esterni e anello induttivo per audiolesi secondo EN 81-70.
I moduli nella zona fossa, sul tetto della cabina e nel locale
macchina permettono il colloquio interfono vivavoce o con la centrale di soccorso.
Il sistema è predisposto anche per:
- La telemetria tramite collegamento alla porta seriale del quadro.
- Collegamento Can open lift
- Ricezione e trasmissione video per controllare l'interno della cabina durante la chiamate di allarme evitando l'invio di personale di soccorso inutilmente.
Aggiornamento firmware locale: tramite USB

Architettura:


Il sistema è composto da una unità di controllo e da unità
vivavoce bidirezionale (Porter) con soppressione automatica dell'effetto Larsen e cancellazione dell'eco. L’architettura prevede l’utilizzo fino a 4 porter collegati al unità di controllo (tetto/cabina/fossa/locale macchina). L’applicazione tipica prevede l’installazione della unità di controllo nel quadro ascensore oppure con Box di metallo nelle applicazioni stand alone.

Collegamento:

Il collegamento verso la centrale di controllo può avvenire tramite la tradizionale linea telefonica PSTN o GSM/GPRS.
La programmazione da remoto può essere fatta tramite un semplice telefono, tramite SMS o con un APP per Android o in locale utilizzando il software su PC dedicato.
In qualsiasi dei sopraccitati casi l’operatore è assistito da messaggi vocali che guidano ad una facile e sicura programmazione poiché l’inserimento di parametri errati viene prontamente segnalato e viceversa l’inserimento di parametri corretti viene sempre confermato da un messaggio vocale.
15 messaggi pre-registrati (disponibili in 28 lingue) guidano sia l’installatore che l’utente durante la programmazione o l’utilizzo. Tali messaggi possono essere rivolti in cabina per tranquillizzare l’utente che l’allarme è stato inviato, al call center o al manutentore.
I messaggi rivolti verso il call center o il manutentore indicano l’ubicazione dell’impianto o il punto di chiamata e può essere identificato il porter dal quale è stato inviata la richiesta di soccorso.
Possono essere programmati sino a 8 numeri di 19 caratteri numerici ed assegnare a ciascun numero uno o più di uno dei 4 tipi di allarme e separare il funzionamento dell’apparato in due modalità dette “giorno e notte”.
La connessione in vivavoce con la cabina o altre postazioni (Porter) è bidirezionale automatica con soppressione dell'effetto Larsen e cancellazione dell'eco.

Protocolli:


L'unità di controllo ha la possibilità di collegarsi, anche secondo i protocolli CPC , P100 ed Ademco Contact-ID o proprietario, sia ad un centro servizi dedicato alla gestione degli allarmi sia a numeri telefonici di telefonia fissa o mobile che riceveranno l’identificazione dell’impianto chiamante tramite un messaggio vocale precedentemente registrato o SMS.

Falsi allarmi:


Per combattere fastidiosi falsi allarmi possono essere programmati condizioni particolari per il quale il dispositivo non entri in funzioni. L’unità infatti può inibire il pulsante di allarme quando l’ascensore è fermo ad un piano con le porte aperte, quando un sensore di peso non rileva alcuna presenza all’interno della cabina oppure quando l’ascensore è in movimento o qualsiasi altra condizione sino ad un massimo di 4 o più se collegati in parallelo.

Controllo Tensione di Batteria:


Particolare cura è stata rivolta al controllo della batteria di alimentazione (12VDC) con relativo allarme di batteria scarica.

Autotest:


E' disponibile l'autotest automatico e programmabile da 8 a 72 ore.

Uscite:


L'apparato è fornito di tre uscite a collettore aperto ( open collector ) in grado di commutare un carico in corrente continua di 30V - 200mA .
Il loro funzionamento è programmabile singolarmente in fase di installazione come:
• Nel modo “Conferma allarme” l’uscita rimane attiva dall’inizio alla fine dell’allarme.
• Nel modo “Fonia attiva” l’uscita rimane attiva per tutto i tempo che il modulo fonico è attivo ed è possibile parlare (spia di segnalazione per non udenti).
• Nel modo “Fine allarme” l’uscita si attiva con un impulso al termine dell’allarme.
• Nel modo “Controllo remoto” l’uscita è controllata da remoto durante la conversazione.
• Nel modo “Impegno linea” l’uscita rimane attiva quando la linea telefonica è impegnata.
• Nel modo “Test alimentazione” l’uscita si attiva per ogni ora per un periodo di 10 secondi superiore al tempo di controllo della batteria per permettere di disattivare temporaneamente il circuito di caricabatteria.
• Nel modo “Linea non disponibile” l’uscita si attiva se la connessione telefonica non è al momento disponibile.

Ingressi:


Gli ingressi digitali programmabili sono 2 e sono usati per:
• Stop Allarme
• Inibizione Allarme
• Allarme tecnico
• Modo giorno / notte
en81-28 2016en81-20/50en81-70


Desideri avere maggiori informazioni su questo prodotto?